Descrizione

Casteldardo è il nome evocativo di uno dei luoghi più suggestivi della Val Belluna. Evoca l’esistenza di un castello che sorgeva, alto, su un lato del torrente Ardo che fu distrutto una prima volta nel 1189. Poco discosto dal sedime del castello, è sorta nel sedicesimo secolo una villa che già a quei tempi andava famosa perché fra le sue mura era una biblioteca in cui era conservata una preziosa raccolta di libri i cui tagli erano decorati da figurazioni dipinte da Cesare Vecellio, il nipote del grande Tiziano. Nel corso del diciottesimo secolo, l’insediamento cinquecentesco è stato ristrutturato dalla famiglia dei conti Piloni, che lo possedeva da generazioni, con l’ausilio dell’architetto che contemporaneamente ristrutturava il loro palazzo in Belluno (l’attuale sede della Provincia) .

La bella villa dei conti Piloni, allungata sul dosso di un colle da cui gode la vista dell’ incontaminato paesaggio delle Dolomiti a settentrione e del pendio egualmente incontaminato del monte che si eleva al di là del torrente Ardo è un corpo edilizio che si prolunga a oriente con una lisivera (e a occidente con una bella cantina, una serra e altri due fabbricati annessi. Viene così a comporre un agglomerato edilizio che - con la sua legnaia e la sua rimessa per la carrozza (entrambe di un certa qualità architettonica ) ha una superficie utile di circa 4000 metri quadrati.

Gli ambienti interni presentano ottime finiture e splendidi affreschi in alcuni ambienti. L'accesso alla villa, si apre su un ampio ingresso che presenta un'ampia scala in pietra. Da qui si accede al salone principale con una bellissima volta dipinta e con un maestoso camino, alla sala da pranzo ed alle altre sale della villa. Alcuni pavimenti in legno rappresentano veri e propri modelli d'arte decorativa.

La villa dista 15 minuti dalla uscita autostradale di Belluno e a un’ora di distanza da Cortina d'Ampezzo / Treviso o Venezia.

La villa è venduta con il suo parco monumentale (di circa 2-3 ettari) e con una piccola chiesa.

Vi è la possibilità di unire al compendio monumentale della villa una campagna di circa 55 ettari, di cui oltre 30 agricoli, in zona Prosecco Doc.

La villa, sita sopra Trichiana (Comune di Borgovalbelluna), si trova praticamente a metà strada fra Belluno e Feltre - i due suggestivi centri storici della vallata - ed è collegata al territorio trevigiano attraverso il suggestivo passo di San Boldo e alla riva destra del fiume Piave attraverso il ponte della Delizia.


Caratteristiche principali

Accessori: Camino

Mappa

casteldardo , Borgo Valbelluna (BL)

Richiedi informazioni

Invia
Cookie preference